I rapporti sessuali

Il sesso non è essenziale per il pieno sviluppo dell'uomo e per la sua felicità. L'umanità non è stata creata per il sesso. Le relazioni sessuali come le conosciamo oggi non esistevano in Paradiso. Adamo ed Eva vissero senza sesso, e lo fecero in una beatitudine indicibile. I rapporti sessuali iniziarono solo dopo che l'umanità cadde nel peccato, e fu deprivata della sua gloria immacolata e del Santo Spirito.

rapporti sessuali1

I Cristiani ortodossi americani si trovano all'inizio del 21esimo secolo circondati da uno scenario culturale post-cristiano, secolare ed estraneo al pensiero della Chiesa. Questa realtà non si palesa in alcun altro contesto tanto quanto nell'area della sessualità umana. Il sesso è stato violentemente strappato dal suo ambito appropriato e, lontano dalla saggezza e dalla benedizione della Chiesa, l'uomo contemporaneo si trova alla deriva nella confusione sessuale. Da un lato, sappiamo così tanto e come mai prima d'ora sulla pratica del sesso e sui suoi meccanismi, ma al contempo, molto poco sappiamo sullo scopo, sul significato e sulle regole del sesso nel grande disegno di Dio.

La rivoluzione sessuale degli anni '60 è la madre di gran parte del pensiero contemporaneo sui rapporti sessuali. Da essa sono sorte le seguenti idee errate: il sesso è assolutamente vitale per il pieno sviluppo dell'uomo e per la sua felicità; la verginità è una condizione inopportuna e incompleta; i bisogni e le pulsioni sessuali degli uomini e delle donne sono uguali; tutto il sesso è buono fintanto che ci si ama, o perlomeno ci si astiene dal "ferire" qualcun altro; le tradizionali nozioni cristiane sulla sessualità sono repressive e incongruenti con la libertà personale.

Pensare in questo modo ha portato a sofferenze enormi, e il cattivo frutto della rivoluzione sessuale si è palesato, negli ultimi trent'anni, nella diffusione esponenziale di violenze domestiche, adulteri, malattie veneree, gravidanze al di fuori del matrimonio, aborti e divorzi. Vivere secondo i costumi della rivoluzione sessuale non glorifica la Santa Trinità, né promuove la dignità e la salvezza di uomini e donne.

Noi Cristiani ortodossi non dobbiamo limitarci a conoscere le cose alle quali ci opponiamo. Dobbiamo conoscere quelle alle quali siamo favorevoli. Che cosa insegna esattamente la Chiesa ortodossa sui rapporti sessuali?

Primo, il sesso non è essenziale per il pieno sviluppo dell'uomo e per la sua felicità. L'umanità non è stata creata per il sesso. Le relazioni sessuali come le conosciamo oggi non esistevano in Paradiso. Adamo ed Eva vissero senza sesso, e lo fecero in una beatitudine indicibile. I rapporti sessuali iniziarono solo dopo che l'umanità cadde nel peccato, e fu deprivata della sua gloria immacolata e del Santo Spirito. Questo è l'insegnamento del libro della Genesi: «Perciò il Signore Dio lo scacciò dal giardino dell'Eden... E Adamo conobbe Eva sua moglie, e lei concepì» (3, 23; 4, 1).

Le Sacre Scritture insegnano anche che, quando l'umanità risorgerà, nel Regno di Dio non ci sarà sesso nei nuovi cieli e nella nuova terra. Rispondendo a un'obiezione dei Sadduccei, i quali nel loro discorso implicavano che le norme terrene del matrimonio e del sesso sarebbero continuate in cielo, nostro Signore Gesù Cristo proclamò: «Perché alla risurrezione non si prende né si dà moglie; ma i risorti sono come angeli di Dio in Paradiso».

Il fatto che il sesso non sia essenziale per una vita sana e completa è evidente anche dall'esempio di vita del nostro dolce Salvatore Gesù Cristo. Nostro Signore Gesù Cristo è l'essere umano perfetto, eppure non ha mai fatto sesso. Egli negò a Se Stesso la benedizione del matrimonio terreno e calpestò con successo tutte le tentazioni sessuali per fare incessantemente la volontà del Padre Suo, che era il Suo stesso cibo e la Sua stessa bevanda. Lungi dall'essere essenziale per la vita umana, il sesso è un richiamo della perdita della nostra raffinatezza spirituale e della nostra dignità, a causa della nostra caduta nel peccato. Il sesso è progettato per compiere il bene in questo mondo decaduto, ma non è in alcun modo al centro dello sviluppo dell'uomo e della sua felicità.

Secondo, la verginità consacrata è lo stile di vita più elevato. Lontano dall'essere uno stile di vita infelice e incompleto, la castità è la massima espressione di amore e di devozione verso Dio. Un tale stile di vita è stato reso possibile solo dalla nobilitazione della natura umana attraverso l'incarnazione, la morte, la risurrezione e l'ascensione di nostro Signore Gesù Cristo, e dall'effusione del Santo Spirito sulla carne umana nel santo giorno della Pentecoste.

Da quel momento l'umanità è stata radicalmente cambiata, modificata e liberata dagli attaccamenti terreni. I vergini della Chiesa, di solito i nostri monaci e le nostre monache, sono la prova stessa della presenza del Regno di Dio sulla terra, e un segno di contraddizione e di speranza in questo mondo decaduto. Quando uno scettico chiese a sant'Atanasio il Grande di dimostrare che Gesù avesse portato il Regno di Dio sulla terra, egli rispose mostrando le vergini della Chiesa come la prova inconfutabile della presenza del Regno di Dio sulla terra [nel mondo].

Prima dell'Incarnazione di Nostro Signore Gesù Cristo, la verginità per tutta la vita, come la abbiamo oggi nella Chiesa, era inaudita. Nostro Signore Gesù Cristo raccomandò tale vita e le diede forma, così come fece il grande Apostolo Paolo. I nostri più grandi santi, la Purissima Theotokos e Sempre-Vergine Maria e il Santo Precursore e Battista Giovanni, seppur onorassero la nobile condizione del matrimonio e i suoi aspetti sessuali, rinunciarono ai rapporti sessuali e consacrarono la loro castità al servizio di Dio.

Da quel momento fino ad oggi, una innumerevole moltitudine di santi vergini hanno riempito la nostra Una, Santa, Cattolica e Apostolica Chiesa. Chiunque possa abbracciare con successo uno stile di vita così bello dovrebbe farlo, sposandosi non con uno sposo o una sposa terreni, ma con Gesù Cristo stesso. Anche per chi ha il dono del matrimonio, la verginità è un tesoro prezioso da custodire, e donare intatto come offerta d'amore al proprio coniuge, a cui si viene uniti per la prima nel Mistero del matrimonio cristiano.

Terzo, i rapporti sessuali sono buoni solo se usati secondo il disegno di Dio. Dio ha progettato i rapporti sessuali per tre ragioni fondamentali: evitare la fornicazione, unire marito e moglie come un potente adesivo, e generare figli da crescere nell'adorazione di Dio e di edificazione della Chiesa. San Paolo ha scritto: «È cosa buona per l'uomo non toccare donna; tuttavia, per il pericolo dell'incontinenza, ciascuno abbia la propria moglie e ogni donna il proprio marito».

Dalla nostra caduta in disgrazia le nostre passioni sono state messe in disordine. Per la maggior parte delle persone, questo disturbo è particolarmente evidente nelle loro potenti pulsioni sessuali.

Le relazioni sessuali coniugali forniscono un porto sicuro e tranquillo, così da domare e reindirizzare queste passioni e i desideri indisciplinati. Le relazioni sessuali sono progettate anche per servire da collante coniugale. "Per questo l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola". L'unione fisica del rapporto sessuale è progettata per rafforzare il legame coniugale, sia attuando un'unione fisica molto concreta, sia generando un figlio, il quale è una creazione non del marito o della moglie individualmente, ma dei due coniugi assieme.

Per tale ragione, questo potente rapporto sessuale non deve essere praticato con alcuna persona oltre al proprio coniuge donato da Dio. Le relazioni sessuali sono ideate anche per generare figli. Infatti, i rapporti sessuali coniugali non sono solo una benedizione indescrivibile, ma uno dei modi primari per adempiere al comandamento di Dio di "essere fecondi e moltiplicarsi". La procreazione dei figli è un dovere degli sposi cristiani, e non può essere evitata o manomessa, al pari degli altri scopi dei rapporti sessuali.

Chi non è disposto ad assumersi le responsabilità che derivano dai rapporti sessuali, non dovrebbe praticarli. L'intenso piacere presente nei rapporti sessuali è stato ideato da Dio per favorire la procreazione dei figli, perché le difficoltà legate alla gravidanza e all'essere genitori cristiani potrebbero altrimenti indurre i coniugi ad evitare questa solenne responsabilità.

L'odierna "cultura della contraccezione" colpisce al cuore dell'unione, disegnata da Dio, tra piacere e responsabilità, scegliendo di abbracciare il piacere ed evitando la responsabilità della gravidanza, chiamando il tutto "pianificazione familiare". Questa genitorialità pianificata o pianificazione della famiglia, è in realtà una sterilità pianificata e una messa al bando della famiglia, e in quanto tale fu vigorosamente vietata dai Santi Padri nel corso della storia della Chiesa. San Paolo insegna che le donne sposate trovano la loro salvezza durante e tramite la gravidanza.

 

♦♦♦

 

Dopo aver documentato ciò che la Chiesa dichiara sullo scopo stabilito da Dio circa i rapporti sessuali, concludiamo osservando quali pratiche sessuali sono chiaramente al di fuori di tale scopo, e che quindi risultano peccaminose.

Le relazioni omosessuali sono proibite in quanto perversione dell'ordine prestabilito, e perché sono un attacco al matrimonio eterosessuale prescritto da Dio. Le persone con forti disposizioni omosessuali, che si sono mostrate resistenti al riorientamento, sono esortate da Cristo a lottare contro questa passione abbracciando la castità e, se possibile, avviandosi sul cammino monastico, dove la vita può essere vissuta in una comunità di persone.

La masturbazione è condannata come abuso di se stessi, come sperperamento del seme e del suo scopo procreativo, come modo improprio di volgersi interiormente e come rifiuto del contesto coniugale della sessualità. Essa è sempre peccaminosa.

Le relazioni sessuali prima del matrimonio sono fortemente condannate in quanto fornicazione, una contaminazione sacrilega del Tempio del Santo Spirito e una frode ai danni del futuro coniuge; esse sono dannose per lo sviluppo di un futuro matrimonio stabile. Non è un caso che l'aumento del sesso prematrimoniale sia stato seguito parallelamente dall'aumento dei divorzi e dei casi di infelicità coniugale. Sottrarre le cose sublimi del matrimonio dal loro contesto di grazia, di impegno perpetuo, e dalla benedizione della Chiesa è una ricetta per il disastro.

Il matrimonio in sé non legittima tutte le forme della sessualità. Il rapporto sessuale tra coniugi deve essere modesto e rientrare nei limiti di ciò che è appropriato. La moderazione si determina sia dal controllo della frequenza nei rapporti, sia dai modi in cui questi avvengono. I rapporti nei giorni di digiuno, alla vigilia della ricezione della Santa Comunione, e nei giorni in cui si ricevono i Santi Doni sono proibiti, in quanto indulgenza carnale illegittima. I rapporti anali e orali, così come l'uso della pornografia e dei sex toys, sono perversioni sessuali e sempre considerati peccaminosi, anche per i cristiani sposati. È vietato il prolungamento innaturale del desiderio sessuale, attraverso l'uso di farmaci come il Viagra. Al contrario, il declino del desiderio sessuale deve essere accolto calorosamente dai Cristiani ortodossi di età avanzata, come aiuto divino nella costante preparazione ad abbandonare questa vita.

 

L'articolo è stato tradotto e pubblicato con la benedizione del suo autore, padre Josiah Trenham.
Traduzione libera a cura di Milo (Giovanni) FellettiMilo Felletti.resized128 128Collaboratore — Sono nato nel 1993 a Bologna, città che mi ha visto crescere e dove tuttora risiedo. Nel 2018 ho iniziato a leggere il Nuovo Testamento e al termine di un percorso, durato 15 mesi, sono stato battezzato nella Chiesa ortodossa col nome di Giovanni. per hristos.it

 

timbro hristos 326x327Copyright © 2019 - 2021 Hristos – Tutti i diritti riservati
Fonte: orthodoxinfo.com/praxis/frjosiah_sexualrelations.aspx

 

 

Potresti essere interessato a...

Interpretare la Bibbia
Interpretare la Bibbia La Santa Tradizione guida la Chiesa nell'interpretazione delle Sacre Scritture – La Chiesa ortodossa ha preservato gli antichi insegnamenti e le tradizioni li... 315 views padre Tryphon
Lavorare su se stessi
Lavorare su se stessi L'anima richiede disciplina per vincere l'avversione – L'anima soffre di una certa cecità quando si tratta di se stessa. [...] L'atto di liberarsi dalla propr... 339 views padre Tryphon
Il monachesimo ortodosso in Italia
Il monachesimo ortodosso in Italia Oggi non ci sono ancora premesse per la vita monastica [in Italia] perché la maggior parte della vita dei cristiani ortodossi è in una fase pionieristica.&nbs... 1707 views padre Ambrogio
Le creature di Dio
Le creature di Dio Dobbiamo mostrare compassione per tutte le creature di Dio – Spesso noi umani, nel nostro orgoglio, vediamo le altre creature della creazione di Dio come se f... 297 views padre Tryphon

Bacheca

Pyotr Mamonov: “Se solo avessi il tempo per prepararmi!”

Lunedì, 13 Settembre 2021 22:53

Nel film “L'Isola" mi sdraio dentro una bara. È un oggetto austero. Quattro pareti e un coperchio: niente Vangelo, niente icone, niente. Io con che c...

Eletto il nuovo patriarca della Chiesa ortodossa serba

Giovedì, 18 Febbraio 2021 22:08

Sua Eminenza il Metropolita Porfirije di Zagabria e Lubiana è stato eletto 46° Patriarca della Chiesa ortodossa serba dopo la dormizione, a novembre,...

Risultati del Sinodo georgiano: nessun tentativo di rovesciare il Patriarca

Sabato, 13 Febbraio 2021 19:32

Tbilisi. Il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Georgiana si è riunito oggi a Tbilisi sotto la presidenza di Sua Santità Catholicos-Patriarca, Ilia II...

Mappa interattiva parrocchie ortodosse romene in Italia

Sabato, 13 Febbraio 2021 19:14

Roma − Il Vescovado ortodosso romeno d'Italia ha messo a disposizione dei fedeli una mappa interattiva delle sue parrocchie con un link a ciascun...

Le parrocchie ortodosse ucraine a sostegno dei bambini malati di cancro

Sabato, 13 Febbraio 2021 18:52

Kiev - Ucraina. Nella festa di Presentazione del Signore al Tempio e della Giornata mondiale dei bambini colpiti dal cancro, con la benedizione di Sua...

L'organizzazione giovanile ortodossa

Mercoledì, 10 Febbraio 2021 15:04

La redazione di Hristos è lieta di far conoscere ai nostri lettori una importante organizzazione giovanile dei paesi balcanici, la Confraternita dell...

« »

Prossima festività