Auguri di buon anno: necessità di rinnovarsi e purificarsi

Vi ho augurato buon anno «di passaggio», ma poi mi è venuto in mente di farvi gli auguri in modo particolare auspicandovi qualcosa di speciale. Che cosa, dunque? Che voi diventiate nuova. In che senso «nuova»?

teofane reclusoVi ho augurato Buon Anno «di passaggio», ma poi mi è venuto in mente di farvi gli auguri in modo particolare auspicandovi qualcosa di speciale. Che cosa, dunque? Che voi diventiate nuova. In che senso «nuova»? Come lo è ogni abito nuovo: tutto al suo posto, senza macchie o pieghe, tale da emanare freschezza. Ecco, auguro la stessa cosa alla vostra anima. Riguardo al corpo, come si è parlato del vestito nuovo, appena adesso, voi siete tutta nuova. La nostra anima, però, viene alla luce vecchia; e se non le si toglie da dosso questa vecchiaia, essa rimarrà vecchia, senza gustare la novità. Ciò che nell’anima è vecchio sono la vanità e le passioni. Cacciate via tutto questo e diventerete nuova anche in essa. Vi racconterò una storia e vi sarà più chiaro il concetto. Un uomo viveva lontano, nel deserto. Si ammalò: forse ai polmoni, al cuore, al fegato o a tutto insieme. Un male mortale. Non c’era da attendersi alcun aiuto umano. Allora si rivolse a Dio con una fervente preghiera. Il Signore lo ascoltò.

Una notte, addormentandosi, ebbe questa visione: venivano due angeli con dei coltelli, lo tagliavano, estraevano le parti malate, le pulivano, le lavavano e su di esse spalmavano qualcosa. Poi rimettevano tutto al proprio posto, spruzzavano qualcosa e tutto si rimarginava come se non fosse stato operato. Risvegliandosi, il monaco si alzò del tutto in salute, come non fosse mai stato malato, nuovo come un giovane nel pieno delle sue forze. Capite cosa vi auguro? Che nella vostra anima sia tutto purificato, sia buttato via ciò che è vecchio e malato, tornato in salute e rinnovato, messo al suo posto e spruzzato dell’acqua viva. E diventerete nuova, fresca, piena di luce e di gioia di vivere.

Ho raccontato questa piccola storia a uno che «lavorava su se stesso». Ascoltandola, esclamò con calore: «Ah, venissero gli angeli e facessero della mia anima quanto fecero col corpo di quel monaco!».

In questo appello era presente la preghiera e il desiderio di affidare ad altri ciò che doveva essere fatto con le proprie forze. E non è estranea al nostro cuore la malizia per cui non siamo contrari ad essere buoni, ma appena ci impegniamo a diventarlo, ci cadono le braccia. Non vengono gli angeli a purificare e guarire l’anima. Vi sono le loro indicazioni e le loro esortazioni, ma dobbiamo fare tutto noi. Ci sono dati tutti i mezzi, gli strumenti e le medicine. Bisogna prenderli e incidere se stessi senza compiangersi. Nessun altro può farlo. Dio stesso non entra nel tempio con la sua potenza, ma, benevolmente, chiede di entrare.

Non vi chiedo come vi disponiate a purificarvi – o se affidiate tutto agli altri –. Voi ancora non vi ci siete disposta come conviene. Quando, però, vi ci impegnerete, vi predico che, spesso e volentieri, vi verrà questo desiderio: «Oh, venissero gli angeli e purificassero tutto!». E, tuttavia, gli angeli non vi metteranno mano, benché siano con voi. Dovrete purificare voi stessa, senza pietà. Questo processo produrrà in voi quello zelo vivificatore, di cui vi ho scritto la volta precedente. Esso è la lama e il coltello, che agisce ottimamente, quando si insedia nel cuore e taglia, senza ascolta­re le grida di chi è tagliato. La faccenda, tuttavia, si svolge veloce, e giunge presto al termine, perché non tutto è da tagliare. Quando si taglia tutto, lo zelo non è più un coltello, ma un custode, e rivolge la sua ferocia ai nemici della salvezza, dalla cui molestia nessuno è libero e la cui impudenza non lascia mai in pace nessuno.

Voi stessa vedete che vi ho parlato di questo per risvegliare il vostro desiderio di definire più precisamente se possedete questo zelo. Senza di esso il vostro spirito non progredirà. Quando non c’è zelo significa che lo spirito dorme, e se dorme, è inutile parlare di questioni spirituali.

 

timbro hristos 326x327Copyright © 2019 - 2022 Hristos – Tutti i diritti riservati
Fonte: Lettere di Teofane il Recluso

 

 

Potresti essere interessato a...

Storia dello scisma Oriente-Occidente
Storia dello scisma Oriente-Occidente Il lettore italiano, abituato alla manualistica storica scolastica, potrà rimanere veramente colpito, se non quasi traumatizzato, da questa “Storia dello Scis... 10345 views P. Ranson, M. Terestchenko e L. Motte
Le regole per una vita devota
Le regole per una vita devota Forzati ad alzarti presto e a un'ora fissa. Appena ti svegli, rivolgi la tua mente a Dio: fai il Segno della Croce, e ringrazialo per la notte che è passata e... 3092 views Platone, Arcivescovo di Kostroma
L'oscurità
L'oscurità Evitare l'oscurità odierna – Ma se non avremo Cristo, non avremo l'amore, e tutti i nostri guadagni materiali ci avranno condotto per una strada di vuoto spir... 386 views padre Tryphon
Farne un'abitudine
Farne un'abitudine Quando facciamo abitualmente le cose sbagliate – È un dato di fatto che dobbiamo lottare con le nostre passioni. Tutti i Santi Padri ci raccomandano... 197 views Padre Tryphon

Bacheca

Celebrata la Divina Liturgia presso le reliquie di Sant'Ambrogio di Milano

Martedì, 21 Dicembre 2021 12:34

Questo lunedì è stata celebrata la Divina Liturgia in occorrenza della festa di Sant'Ambrogio secondo il vecchio calendario, presso la Basilica di Sa...

Pyotr Mamonov: “Se solo avessi il tempo per prepararmi!”

Lunedì, 13 Settembre 2021 22:53

Nel film “L'Isola" mi sdraio dentro una bara. È un oggetto austero. Quattro pareti e un coperchio: niente Vangelo, niente icone, niente. Io con che c...

Eletto il nuovo patriarca della Chiesa ortodossa serba

Giovedì, 18 Febbraio 2021 22:08

Sua Eminenza il Metropolita Porfirije di Zagabria e Lubiana è stato eletto 46° Patriarca della Chiesa ortodossa serba dopo la dormizione, a novembre,...

Risultati del Sinodo georgiano: nessun tentativo di rovesciare il Patriarca

Sabato, 13 Febbraio 2021 19:32

Tbilisi. Il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Georgiana si è riunito oggi a Tbilisi sotto la presidenza di Sua Santità Catholicos-Patriarca, Ilia II...

Mappa interattiva parrocchie ortodosse romene in Italia

Sabato, 13 Febbraio 2021 19:14

Roma − Il Vescovado ortodosso romeno d'Italia ha messo a disposizione dei fedeli una mappa interattiva delle sue parrocchie con un link a ciascun...

Le parrocchie ortodosse ucraine a sostegno dei bambini malati di cancro

Sabato, 13 Febbraio 2021 18:52

Kiev - Ucraina. Nella festa di Presentazione del Signore al Tempio e della Giornata mondiale dei bambini colpiti dal cancro, con la benedizione di Sua...

L'organizzazione giovanile ortodossa

Mercoledì, 10 Febbraio 2021 15:04

La redazione di Hristos è lieta di far conoscere ai nostri lettori una importante organizzazione giovanile dei paesi balcanici, la Confraternita dell...

« »

Prossima festività