Omelia del Patriarca Kirill nella domenica del perdono

Chi sta attaccando l'Ucraina oggi, dove la repressione e lo sterminio delle persone nel Donbass va avanti da otto anni; otto anni di sofferenza e il mondo intero tace: cosa significa? Ma sappiamo che i nostri fratelli e sorelle stanno davvero soffrendo; inoltre, possono soffrire per la loro fedeltà alla Chiesa. E così oggi, nella domenica del perdono, da un lato, come tuo pastore, invito tutti a perdonare i peccati e gli insulti, anche dove è molto difficile farlo, dove le persone sono in guerra tra loro. Ma il perdono senza giustizia è capitolazione e debolezza.

kirill patriarcaMi congratulo di cuore con tutti voi, miei cari maestri, padri, fratelli e sorelle, in questa domenica, nella domenica del perdono, nell'ultima domenica prima dell'inizio del campo dei Quaranta Giorni Santi - Grande Quaresima!

La Grande Quaresima è definita da molti asceti di pietà primavera spirituale. Coincide con la sorgente fisica e nello stesso tempo è percepita dalla coscienza della Chiesa come sorgente spirituale. Cos'è la primavera? La primavera è rinascita della vita, è rinnovamento, è nuova forza. Sappiamo che è in primavera che il potente succo irrompe fino a un'altezza di dieci, venti, cento metri, facendo rivivere l'albero. Questo è davvero un miracolo straordinario di Dio, un miracolo della vita. La primavera è la rinascita della vita, è una specie di grande simbolo della vita. E quindi, non è affatto un caso che la principale vacanza primaverile sia la Pasqua del Signore - anche un segno, un segno, un simbolo di vita eterna. E noi crediamo che sia così, il che significa che tutta la fede cristiana che condividiamo con voi è una fede che afferma la vita, che è contro la morte, contro la distruzione, che afferma la necessità di seguire le leggi divine per vivere, per non perire né in questo mondo né nel mondo a venire. Ma sappiamo che questa primavera è stata offuscata da gravi eventi legati al deterioramento della situazione politica nel Donbass, praticamente lo scoppio delle ostilità. Vorrei dire qualcosa su questo argomento.

Per otto anni ci sono stati tentativi di distruggere ciò che esiste nel Donbass. E nel Donbass c'è il rifiuto, un rifiuto fondamentale dei cosiddetti valori che oggi vengono offerti da chi rivendica il potere mondiale. Oggi c'è un tale test per la lealtà di questo governo, una specie di passaggio a quel mondo “felice”, il mondo del consumo eccessivo, il mondo della “libertà” visibile. Sai cos'è questo test? Il test è molto semplice e allo stesso tempo terribile: questa è una parata gay. Le richieste a molti di organizzare una parata gay sono una prova di lealtà a quel mondo molto potente; e sappiamo che se le persone o i paesi rifiutano queste richieste, allora non entrano in quel mondo, ne diventano estranei.

Ma sappiamo cos'è questo peccato, che si promuove attraverso le cosiddette marce della dignità. Questo è un peccato che è condannato dalla Parola di Dio, sia l'Antico che il Nuovo Testamento. Inoltre, il Signore, condannando il peccato, non condanna il peccatore. Lo chiama solo al pentimento, ma non a garantire che attraverso una persona peccatrice e il suo comportamento, il peccato diventi uno standard di vita, una variazione del comportamento umano - rispettato e accettabile.

Se l'umanità riconosce che il peccato non è una violazione della legge di Dio, se l'umanità concorda sul fatto che il peccato è una delle opzioni per il comportamento umano, allora la civiltà umana finirà lì. E le parate gay sono progettate per dimostrare che il peccato è una delle variazioni del comportamento umano. Ecco perché per entrare nel club di quei paesi è necessario organizzare una parata del gay pride. Non per fare una dichiarazione politica “siamo con te”, non per firmare accordi, ma per organizzare una parata gay. E sappiamo come le persone resistono a queste richieste e come questa resistenza viene repressa con la forza. Ciò significa che si tratta di imporre con la forza un peccato condannato dalla legge di Dio, e quindi, di imporre con la forza agli uomini la negazione di Dio e della sua verità.

Ciò che sta accadendo oggi nell'ambito delle relazioni internazionali, quindi, non ha solo un significato politico. Stiamo parlando di qualcosa di diverso e molto più importante della politica. Si tratta della salvezza umana, di dove andrà a finire l'umanità, da quale parte di Dio Salvatore, che viene nel mondo come Giudice e Creatore, a destra o sinistra. Oggi, per debolezza, stupidità, ignoranza e il più delle volte per riluttanza a resistere, molti vanno lì, sul lato sinistro. E tutto ciò che è connesso con la giustificazione del peccato, condannata dalla Bibbia, è oggi una prova per la nostra fedeltà al Signore, per la nostra capacità di confessare la fede nel nostro Salvatore.

Tutto ciò che dico non ha solo un significato teorico e non solo un significato spirituale. Intorno a questo argomento oggi c'è una vera guerra. Chi sta attaccando l'Ucraina oggi, dove la repressione e lo sterminio delle persone nel Donbass va avanti da otto anni; otto anni di sofferenza e il mondo intero tace: cosa significa? Ma sappiamo che i nostri fratelli e sorelle stanno davvero soffrendo; inoltre, possono soffrire per la loro fedeltà alla Chiesa. E così oggi, nella domenica del perdono, da un lato, come tuo pastore, invito tutti a perdonare i peccati e gli insulti, anche dove è molto difficile farlo, dove le persone sono in guerra tra loro. Ma il perdono senza giustizia è capitolazione e debolezza. Pertanto, il perdono deve essere accompagnato dall'indispensabile conservazione del diritto di stare dalla parte del mondo, dalla parte della verità di Dio,

Tutto quanto sopra indica che siamo entrati in una lotta che non ha un significato fisico, ma metafisico. So come, sfortunatamente, gli ortodossi, i credenti, scegliendo la via di minor resistenza in questa guerra, non riflettano su tutto ciò a cui pensiamo oggi, ma seguono umilmente la strada che mostrano loro i poteri costituiti. Non condanniamo nessuno, non invitiamo nessuno a venire alla croce, ci diciamo solo: saremo fedeli alla parola di Dio, saremo fedeli alla sua legge, saremo fedeli alla legge dell'amore e giustizia, e se vediamo violazioni di questa legge, non sopporteremo mai coloro che distruggono questa legge, offuscando il confine tra santità e peccato, e ancor più con coloro che promuovono il peccato come esempio o come uno dei modelli di comportamento umano.

Oggi i nostri fratelli nel Donbass, gli ortodossi, stanno indubbiamente soffrendo, e noi non possiamo che stare con loro, prima di tutto nella preghiera. È necessario pregare affinché il Signore li aiuti a preservare la fede ortodossa, a non soccombere alle tentazioni e alle tentazioni. Allo stesso tempo, dobbiamo pregare affinché la pace giunga al più presto, che il sangue dei nostri fratelli e sorelle si fermi, che il Signore inclini la sua misericordia verso la terra sofferente del Donbass, che ha portato questo segno triste per otto anni, generato dal peccato e dall'odio umani.

Entrando nel campo della Grande Quaresima, cerchiamo di perdonare tutti. Cos'è il perdono? Se chiedi perdono a una persona che ha infranto la legge o ha fatto qualcosa di malvagio e ingiusto nei tuoi confronti, in tal modo non giustifichi il suo comportamento, ma smetti semplicemente di odiare questa persona. Smette di essere tuo nemico, il che significa che con il tuo perdono lo tradisci al giudizio di Dio. Questo è il vero significato di perdonarci a vicenda i nostri peccati e i nostri errori. Perdoniamo, rinunciamo all'odio e alla vendetta, ma non possiamo, in cielo, cancellare la falsità umana; perciò, mediante il nostro perdono, affidiamo i nostri colpevoli nelle mani di Dio, affinché sia ​​operato su di loro sia il giudizio che la misericordia di Dio. Affinché il nostro atteggiamento cristiano verso i peccati, le delusioni e gli insulti umani non sia causa della loro morte,

Possa il Signore misericordioso eseguire il Suo giusto giudizio su tutti noi. E affinché come risultato di questo giudizio non stiamo dalla parte sinistra del Salvatore che venne nel mondo, dobbiamo pentirci dei nostri peccati. Avvicinati alla tua vita con un'analisi molto profonda e imparziale, chiediti cosa è bene e cosa è male, e in nessun caso giustificati, dicono, ho litigato con questo o quello, perché hanno sbagliato. Questo è un argomento falso, questo è l'approccio sbagliato. Bisogna sempre chiedere davanti a Dio: Signore, cosa ho fatto di male? E se il Signore ci aiuta a realizzare la nostra menzogna, allora pentitevi di questa menzogna.

È oggi, nella domenica del perdono, che dobbiamo compiere questa impresa di abnegazione dai nostri peccati e dalla nostra ingiustizia, l'impresa di consegnarci nelle mani di Dio, e l'impresa più importante è il perdono di coloro che ci hanno offeso.

Il Signore ci aiuti tutti a passare i giorni dei Quaranta Giorni Santi per entrare degnamente nella gioia della luminosa Risurrezione di Cristo. E preghiamo perché tutti coloro che oggi lottano, che versano sangue, che soffrono, entrino in questa gioia della Risurrezione nella pace e nella tranquillità. Perché quale gioia ci sarà se alcuni sono nel mondo, mentre altri sono nel potere del male e nel dolore di una guerra intestina?

Il Signore ci aiuti tutti in questo modo, e non altrimenti, ad entrare nel campo della Santa Grande Quaresima, per salvare le nostre anime e contribuire alla moltiplicazione del bene nel nostro mondo peccaminoso e spesso terribilmente errato, affinché la verità di Dio regni, domini e guidi il genere umano. Amìn.

 

timbro hristos 326x327Copyright © 2019 - 2022 Hristos – Tutti i diritti riservati

 

 

Potresti essere interessato a...

La penisola del Monte Athos
La penisola del Monte Athos   La Repubblica monastica del Monte Athos si trova nella propaggine più orientale della penisola Calcidica, in Grecia. Per raggiungere la repubblica non... 11330 views Administrator
La preparazione alla nascita di nostro Signore Gesù Cristo
La preparazione alla nascita di nostro Signore Gesù Cristo Digiunare è così importante per il Cristiano ortodosso, che molti Padri affermano che non possiamo considerarci veri Ortodossi se non rispettiamo i digiuni. L... 409 views padre Tryphon
La Santa Theotokos (Madre di Dio)
La Santa Theotokos (Madre di Dio) La venerazione della Santa Vergine nella Chiesa Antica – Al tempo di Gesù, vi era la pratica di riferirsi ai propri cugini come fratelli, pertanto nessuno dei... 506 views padre Tryphon
La palestra
La palestra La similitudine tra un allenatore e un padre spirituale – «L'uomo che ha se stesso come direttore spirituale, diventa discepolo di uno sciocco». Quando intrap... 1059 views padre Tryphon
HELIX_TAGS:

Commenti offerti da CComment

Bacheca

Viaggio studio in Montenegro

Giovedì, 10 Marzo 2022 13:47

Uno dei modi migliori per comprendere la cultura e la religiosità di un popolo è quello di conoscere il principale strumento attraverso cui queste vei...

Omelia del Metropolita Onufrij

Martedì, 08 Marzo 2022 19:42

La nostra santa Chiesa ortodossa ucraina ha sempre insegnato, desiderato e predicato l'amore tra le nazioni. Abbiamo auspicato in particolare che ci...

Omelia del Patriarca Kirill nella domenica del perdono

Martedì, 08 Marzo 2022 18:54

Chi sta attaccando l'Ucraina oggi, dove la repressione e lo sterminio delle persone nel Donbass va avanti da otto anni; otto anni di sofferenza e il...

Fermatevi! Nel nome di Dio!

Lunedì, 28 Febbraio 2022 17:40

Il nostro desiderio è di rivolgere un appello a tutti voi: Spegniamo le Tv per un attimo e smettiamo di seguire la propaganda di guerra tramite i mas...

Celebrata la Divina Liturgia presso le reliquie di Sant'Ambrogio di Milano

Martedì, 21 Dicembre 2021 12:34

Questo lunedì è stata celebrata la Divina Liturgia in occorrenza della festa di Sant'Ambrogio secondo il vecchio calendario, presso la Basilica di Sa...

Pyotr Mamonov: “Se solo avessi il tempo per prepararmi!”

Lunedì, 13 Settembre 2021 22:53

Nel film “L'Isola" mi sdraio dentro una bara. È un oggetto austero. Quattro pareti e un coperchio: niente Vangelo, niente icone, niente. Io con che c...

Eletto il nuovo patriarca della Chiesa ortodossa serba

Giovedì, 18 Febbraio 2021 22:08

Sua Eminenza il Metropolita Porfirije di Zagabria e Lubiana è stato eletto 46° Patriarca della Chiesa ortodossa serba dopo la dormizione, a novembre,...

Risultati del Sinodo georgiano: nessun tentativo di rovesciare il Patriarca

Sabato, 13 Febbraio 2021 19:32

Tbilisi. Il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Georgiana si è riunito oggi a Tbilisi sotto la presidenza di Sua Santità Catholicos-Patriarca, Ilia II...

Mappa interattiva parrocchie ortodosse romene in Italia

Sabato, 13 Febbraio 2021 19:14

Roma − Il Vescovado ortodosso romeno d'Italia ha messo a disposizione dei fedeli una mappa interattiva delle sue parrocchie con un link a ciascun...

Le parrocchie ortodosse ucraine a sostegno dei bambini malati di cancro

Sabato, 13 Febbraio 2021 18:52

Kiev - Ucraina. Nella festa di Presentazione del Signore al Tempio e della Giornata mondiale dei bambini colpiti dal cancro, con la benedizione di Sua...

« »

Prossima festività

Copyright © 2019-2022 Hristos. All Rights Reserved. Designed By Domenico Oliveri.